newsletter

Iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai, in modo estemporaneo e non assiduo, aggiornamenti sulle nostre iniziative, sulle onde che cavalchiamo, le riflessioni che ci attraversano… benvenuta nella nostra piccola grande comunità!

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Ecco qualche assaggio della rubrica RACCOLTO E RIFERITO, piccola chicca in cui con ogni newsletter riportiamo riflessioni, esperienze, suggerimenti di pratica….:

NEWSLETTER NOVEMBRE 22 – UNA DONNA AL GIORNO…

Io sono Dea

figlia e madre

galassia e polline

tempesta e terremoto

dolcezza infinita e inesorabile 

piacere sublime 

cascata cristallina

Io sono Donna

sorella e consorte 

vegliarda perspicace 

voce del silenzio 

sapere che terrorizza

sconvolgente delizia 

oggi tesso, domani scucio

Io sono Una e Molteplice

sono l’abbraccio che hai sempre desiderato

sono balsamo che lenisce

sono l’inizio e la fine

dove passo benedico

Io sono il mio nome pronunciato

E’ tempo di rifornirsi per l’inverno.
Stoccare la legna, bella secca, segata con cura. Conserve, cotognata, le ultime erbette dai campi, le ultime piantine da mettere per terra, promesse di freschezza invernale e primaverile. Assaporare le zucche stupende dall’orto, i pomodorini verdi … è tempo della raccolta delle olive!

Tante anime a Le Campate luogo di donne per donne, giovani e più mature, tante risate come sempre, condivisioni, canti. Tante mani aiutanti, tanti discorsi intriganti.

E’ tempo per distinguere, discernere: cosa serve, cosa può essere lasciato al suo decorso di trasformazione; a quali risorse attingere per questo prossimo passaggio nell’emisfero buio, quali tesori coltivare, quali ricorrenze accarezzare…

E’ tempo di ridefinire SICUREZZA nell’Essere Parte, essere Una Molteplice, essere Forza Elementale connessa al suo EssereEssenza, calma e in sovversivo subbuglio, serenità inesorabile che non si fa ingannare dai concetti di sicurezza che ci hanno portato sull’orlo del baratro, dimostrando il loro totale fallimento. 

E’ tempo di sapere dove siamo, a cosa stiamo andando incontro, di alimentare con irrefrenabile gioia verdeggiante l’Amazzone com-battente, con-fliggente, che ridefinisce IL NORMALE in chiave biofila, matriarcale, circolante in una danza che corteggia la DIGNITA’ di ogni manifestazione della vita.


IL SACRO AL CENTRO.

NEWSLETTER OTTOBRE 22 – SPIRALI VERDEGGIANTI

Sono spirale verdeggiante

nella maternità collettiva dell’essere amazzone oggi.
Sono custode dell’integrità degli elementi,
galassia che sorveglia le vulnerabilità,
continuità nei cicli di donne.
Nella fierezza di essere ComBattente,
accolgo e custodisco la potenza della selvaticità,
salda nella dignità ritrovata,
ne tengo memoria.
~
Liberamente 
cammino e danzo
in cordata
la postura di Afrodite Armata
sempre connessa alla patata.

(Testi tratti da elaborazioni testuali sull’Essere Amazzone oggi, creati al termine della Campeggia 2023)

NEWSLETTER AGOSTO 22 – PIROETTE DI MEZZ’ESTATE

Laurie Anderson mi viene in mente, adorata performer d’avanguardia che ho avuto la fortuna di vedere live a Monaco molti molti anni fa e di cui rimasi folgorata. Nella sua canzone Walking and Falling dice: continui a cadere, ad ogni passo, e poi ti riprendi dal cadere.. e questo è come contemporanemente puoi cadere e camminare, cadere e camminare…
Over and over you’re falling
And then catching yourself from falling
And this is how you can be walking and falling at the same time


Io (Sofie) sono caduta, nuda in mezzo ad altre Dee, in mezzo a una situazione travolgentemente bella, perfetta, magica. Sono caduta come se fossi stata prelevata da questa situazione, dall’abitudine della mia vita, partendo per un’ascesa verso il cielo, verso il volo (sul serio, è successo così!). E in ciò che potrebbe essere una sfiga – la rottura del collo del femore, l’impianto di una protesi, la sospensione dei tempi nell’essere totalizzata da esigenze vitali minime che richiedono tutta l’attenzione – voglio cogliere quel passo nuovo, enorme, enigmatico che piano piano, imparando a camminare di nuovo, ricostruendo di nuovo la struttura portante del mio cammino, scoprirò.

C’è tempo, disse la lupa, ghignando.
Sbrigati

NEWSLETTER GIUGNO 22 – ESTATE SCIAMANICA

Soglie. 

Nella serenità estiva si mischia l’amaro della necrofilia galoppante patriarcale, il grigiore della distruzione devastante, sempre più vicina, sempre più palpabile. Tempo di considerare l’abbondanza che viviamo, il dono della compagnia, di risate e abbracci.

Tempo di riconoscere il “lusso” – oramai e ancora – della “pace” intesa come assenza di assedio, di morte, orrore e atrocità imminenti, arbitrari e indotti dai traumi non accolti di qualche essere umano, di qualcuno (e/o qualcuna, succede anche questo, ammettiamolo!) del nostro stesso campo morfico umano.

Prepariamoci amica, prepariamoci nel riconoscimento della bellezza, dell’abbondanza, della delizia, della grazia che abbiamo l’immensa fortuna di vivere, se anche solo in accenni. Produciamole anzi, con il potere magico di cuori connessi al mistero della vita stessa. Consideriamo un atto magico la produzione di benessere, di gioia, di allegria, di serenità, di bellezza, un atto che incide sul calderone complessivo dell’entità Terra.

Ognuna ne sa, ognuna ne è capace.
Troviamoci là!

Buon cammino
Le sCampate per Sciamadonne